Ἀριστοτέλης

A great city is not to be confounded with a populous one. | Non bisogna confondere una grande città con una città popolosa.

Simon and Garfunkel

The words of the prophets are written on the subway wall. | Le parole dei profeti sono scritte sui muri della metropolitana

Italo Calvino

Cities, like dreams, are made of desires and fears. | Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure.

Lewis Mumford

Forget the damned motor car and build the cities for lovers and friends. | Dimenticate la dannata auto e costruite le città per chi si ama e per gli amici.

Erri De Luca

A poetry book, is a city. | Un libro di poesie è una città.

21.11.15

I vincitori 2015 del nostro festival - And the winners are...



Il premio della giuria della quarta edizione del nostro festival va a “Discipline” di Christophe M. Saber, quello del pubblico, invece, se l'è aggiudicato “Nur” di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi: congratulazioni ad entrambi! 

PREMIO DELLA GIURIA:
DISCIPLINE, di Christophe M. Saber 
Fiction, 2014, Svizzera, 12




Nove e mezza di sera, in un negozio di alimentari di Losanna, in Svizzera. Il locale è gestito da egiziani. In un momento di rabbia, un padre perde la pazienza e punisce la figlia disobbediente. Una cliente, scioccata, interviene immediatamente per esprimere tutto il suo disappunto. Gli altri clienti, a loro volta, si uniscono alla conversazione, dicendo ciascuno la sua. La discussione diventa quindi un dibattito e, poi, un vero e proprio litigio. La situazione pian piano precipita nel caos generale...

Christophe M. Saber è nato al Cairo nel 1991. Svizzero-egiziano di nazionalità, si è diplomato nel 2009 all'American College della capitale egiziana. Quindi, ha frequentato una scuola in Digital Filmmaking negli Stati Uniti per poi iscriversi all'Università di Arte e Design di Losanna presso la Facoltà di Cinema. Discipline è il suo film di laurea.







---


PREMIO DEL PUBBLICO:
NUR, di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi
Fiction, 2015, Italia, 14’



Una volontaria in un centro per profughi si trova in difficoltà quando una rifugiata siriana, che ha avuto un aborto spontaneo durante il suo traumatico viaggio nel Mediterraneo, le chiede aiuto per trovare un trafficante che la riunisca alla sua famiglia in Svezia.

Marco Scotuzzi e Andrea Brusa (nella foto a destra) si sono incontrati per la prima volta nel 2006 quando erano compagni in una scuola di cinema. Marco, come free lance, ha realizzato video per diverse piattaforme e ha lavorato per alcune Ong, filmando e realizzando documentari in Africa e Sud America. Andrea si è spostato a Roma e poi a Los Angeles nel 2012 dove si è laureato in sceneggiatura alla UCLA. Ha ricevuto numerosi premi per le sue sceneggiature (tra cui l'Alfred P. Sloan Award and Best Feature Script al Rome Independent Film Festival). Nel 2013, Scotuzzi e Brusa hanno formato insieme il gruppo creativo "Nieminen"con Andrea Italia, produttore e partner. I loro primi due lavori sono stati selezionati e hanno vinto dei premi in diversi festival italiani. "Nur" è il loro terzo cortometraggio.





***


And the winners are...

Here are all the winners of the fourth edition of SOUQ Film Festival which ended Saturday evening in the beautiful setting of San Fedele Center.

Prize of jury:
DISCIPLINE, by Christophe M. Saber 
(Fiction, 2014, Switzerland, 12')

It’s 9:30pm in a grocery store in Lausanne, Switzerland. The place is run by Egyptians. In a moment of anger, a father loses patience and disciplines his disobedient child. A shocked customer immediately intervenes to express her concern. Other customers join the conversation, they each put in their two cents and the staff is swamped. This discussion turns into a debate, which into quarrel. The situation gradually gets out of hand and into chaos…


Christophe M. Saber  was born in Cairo, in 1991. Egyptian/Swiss nationality. He graduated from an American College in Cairo in 2009. He then completed a short school of digital filmmaking in the U.S before being admitted in the University of Arts and Design of Lausanne in the Cinema section in 2010. Discipline is his diploma film.

---

Audience award:
NUR, by Andrea Brusa and Marco Scotuzzi
Fiction, 2015, Italy, 14’

A volunteer in an Italian shelter finds herself in a tough spot when a Syrian refugee, who has had a miscarriage during her traumatic travel across the Mediterranean Sea, asks for help to find a smuggler who can reunite her with her family in Sweden.

Marco Scotuzzi and Andrea Brusa first met in 2006 when they where classmates in film school. Marco as a freelance filmmaker has realized videos for different platforms and has also worked with NGOs, shooting and editing social documentaries in Africa and South America. Andrea has started in development in Rome then moved to Los Angeles in 2012 where he graduated in screenwriting at UCLA. He has received many awards for his writing (such as Alfred P. Sloan Award and Best Feature Script at Rome Independent Film Festival). In 2013, they have created the creative group "Nieminen" together with their producer and partner Andrea Italia. The first two projects produced by Nieminen have been selected and won awards in numerous Italian film festivals. “Nur” is their third short movie.

9.11.15

SOUQ Film Festival 2015 - quarta edizione / SFF 2015 Fourth Edition

La Casa della carità a Milano si occupa di fenomeni sociali, il suo SOUQ – Centro Studi Sofferenza Urbana
li studia e il SOUQ Film Festival li racconta alla città.


Il SOUQ Film Festival, giunto ora alla sua quarta edizione, è una mostra cinematografica internazionale che concentra il suo interesse sul tema della sofferenza urbana, ovvero su quella categoria interpretativa che consente di descrivere il disagio che spesso contraddistingue le grandi metropoli.

Il SOUQ Film Festival, attraverso una nutrita programmazione di cortometraggi in concorso e una scelta di lungometraggi fuori concorso, di genere documentario o di finzione, intende promuovere una maggior consapevolezza dei problemi che interessano le città di tutto il mondo, ponendo criticamente all’attenzione del pubblico temi quali la giustizia nelle carceri, la salute mentale, l’immigrazione, l’inclusione sociale e i diritti umani.



Il SOUQ Film Festival, promosso dal Centro Studi Sofferenza Urbana SOUQ della Fondazione Casa della carità e realizzato in collaborazione con il Consiglio di Zona 1 e il Piccolo Teatro di Milano, da quest’anno inaugurerà un nuovo sodalizio, quello con la Fondazione Culturale San Fedele, sezione Cinema. Il programma della manifestazione, infatti, si dipanerà tra l’ormai consueta sede del chiostro "Nina Vinchi" del Piccolo Teatro Grassi di Milano, il giorno 19 novembre, e l’Auditorium San Fedele, nelle due giornate seguenti.

 I riconoscimenti consegnati al termine del SOUQ Film Festival saranno due: il premio del pubblico e quello della giuria. Il concorso è aperto a registi di tutto il mondo, che possono partecipare nelle categorie animazione, fiction e documentario.

Il programma - SFF Official Programme



26 cortometraggi in concorso, provenienti da 19 paesi diversi. Tre lungometraggi fuori concorso. E altrettante giornate di proiezioni, tutte ad ingresso gratuito.

GIOVEDÌ 19 NOVEMBRE
Chiostro "Nina Vinchi" del Piccolo Teatro Grassi di Milano via Rovello, 2 

Ore 17.00
Presentazione del SOUQ Film Festival
alla presenza di Silvia Landra della Fondazione Casa della carità e di Anna Piletti del Piccolo Teatro

Ore 17.30
Il meglio del SOUQ Film Festival – Parte I

Ore 19.30
Il meglio del SOUQ Film Festival – Parte II
Al termine, fuori competizione, verrà proiettato il cortometraggio STRESS di Sven Wegner


Ore 20.30
Lungometraggio documentario fuori concorso:
UNTOUCHABLE: Children of God di Grant Knisely (2014, USA, 63')



VENERDÌ 20 NOVEMBRE
Auditorium San Fedele via Hoepli, 3B 

Ore 17.00
Cortometraggi in concorso – Gruppo I

Ore 21.00
Lungometraggio fiction fuori concorso e, a seguire, dibattito:
UNLIKELY HEROES di Peter Luisi (2014, Svizzera, 94’)

Al termine del film, si terrà un dibattito alla presenza del regista Peter Luisi e della professoressa Nicoletta Vallorani, docente di Letteratura inglese e Media Studies presso l'Università degli Studi di Milano.


SABATO 21 NOVEMBRE
Auditorium San Fedele via Hoepli, 3B 

Ore 14.00
Cortometraggi in concorso – Gruppo II

Ore 16.30
Cortometraggi in concorso – Gruppo III

Ore 20.30
Premiazione per il concorso cortometraggi (Premio della Giuria e Premio del Pubblico)

Ore 21.00
Lungometraggio documentario fuori concorso e, a seguire, dibattito:
THE HAND THAT FEEDS di Rachel Lears e Robin Blotnick (2014, USA, 84’).

Al termine del film, si terrà un dibattito alla presenza dell'assessore del Comune di Milano Cristina Tajani e del magistrato Francesco Maisto, del comitato scientifico del SOUQ - Centro Studi Sofferenza Urbana.

I corti in concorso - Short film Official Selection







Titoli, registi, sinossi e trailer dei cortometraggi
che si contenderanno il premio del pubblico e della giuria della quarta edizione del Festival.

GRUPPO I

Venerdì 20 novembre, ore 17.00
  • SLUM DREAMS di Brendan Modini (Documentario, 2014, USA / Kenya, 11’)
  • LOS OLVIDADOS [ The Forgotten ]  di David Feldman (Documentario, 2014, USA, 13’)
  • THE BIKERY di Jeremiah Quinn e Duncan Murdoch (Documentario, 2015, UK, 3’)
  • CUT di Ahmed Al Shaikh (Fiction, 2015, Bahrain, 4’)
  • INDEFENSIBLE SPACE di Manish Sharma (Documentario, 2015, India, 20’)
  • LA TÊTE DE L'EMPLOI [ The Right Person For The Job] di Wilfried Meance (Fiction, 2015, Francia, 7’)
  • VERPACKUNGEN [ Lost in Welitz ] di Grigory Dobrygin  (Fiction, 2014, Russia, 15’)
  • ONCE UPON A ROOFTOP di Sybil Wendler (Documentario, 2010, USA, 29’)



GRUPPO II

Sabato 21 novembre, ore 14.00
  • NUR di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi (Fiction, 2015, Italia, 14’)
  • ‘ORMAN’ [ ‘The Jungle’ ]  di Onur Saylak e Dogu Akal (Fiction, 2015, Turchia, 13’)
  • BALLOON MAN di Dodge Billingsley (Documentario, 2014, USA / Corea del Nord, 9’)
  • THE BOX di Michael Shiller (Documentario, 2014, USA, 5’)
  • SCHOOL ZONE di Barry Gamba (Fiction, 2015, Australia, 12’)
  • STANJE DUŠE [ State of Soul ]  di Marko Popovic (Documentario, 2014, Serbia / Montenegro, 24’)
  • CHAZAM! [ Shazam! ] di Jean-François Metz (Fiction, 2014, Belgio, 19’)
  • DANCE UP FROM THE STREET di Peter Goldsmid (Documentario, 2013, Sud Africa, 27’)



GRUPPO III

Sabato 21 novembre, ore 16.30
  • THROUGH THE PANE di Pauline Egan (Fiction, 2014, USA / Canada, 15’)
  • LIE di Lisa Jiang (Fiction, 2013, USA, 14’)
  • THE LITTLE MATCH GIRL di Kyoko Yamashita (Animation, 2014, Brasile, 9’)
  • MANNISH BOY di Ryan Tonelli (Fiction, 2015, Canada, 14’)
  • THE DIFFERENCE di Ambrogio Manenti (Documentario, 2015, Italia, 7’)
  • EKEI [ There ] di Yiorgos Bakalis (Fiction, 2015, Grecia, 15’)
  • DISCIPLINE di Christophe M. Saber (Fiction, 2014, Svizzera, 12’)
  • REAL CHANGE di Adam Becker (Documentario, 2013, USA, 9’)
  • MARIA OF MANY di Alexera Liveris (Documentario, 2013, USA, 4’)
  • BEFORE THE BOMB di Tannaz Hazemi (Fiction, 2015, USA, 23’)


I lunghi fuori concorso - SFF Full-Length Films Out-of-Competition









Tre lungometraggi fuori concorso per affrontare
tre temi importanti e globali: la tratta di esseri umani, l'accoglienza dei migranti e i diritti dei lavoratori.


UNTOUCHABLE: CHILDREN OF GOD
(Documentario, 2014, USA, 63') di Grant Knisely

Giovedì 19 novembre, ore 20.30
Chiostro "Nina Vinchi" del Piccolo Teatro Grassi (via Rovello 2, Milano)

Sito ufficiale: coderedfilms.com/untouchable/




IL FILM 
Nel bordelli dell'India, ogni giorno muoiono ragazze giovanissime. Si stima che ogni anno dal Nepal siano comprate e vendute almeno 10.000 ragazze e giovani donne, destinate ai bordelli dell'India. Un mero 1 per cento di queste schiave del traffico sessuale riesce a scappare o a essere salvato. Untouchable: Children of God mostra le storie di coloro che sono i più vulnerabili rispetto al traffico di esseri umani, gli "Intoccabili" della società, concentrandosi sulla comunità Badi del Nepal e su quella dei Dalits in India. Porta alla luce le storie di speranza, storie di eroi ed eroine che rischiano la propria vita per salvare e proteggere proprio questi angeli dimenticati. Basta guardare negli occhi le giovani sopravvissute mentre narrano la loro storia, e non si può non rimanere toccati dagli intoccabili...


IL REGISTA 
Nato in Ohio, Grant Knisely si è laureato in Comunicazione, con una specializzazione in Media Digitali e Produzione Video e Cinematografica all’Università di Denver. Nel 2000 si è traferito a Londra per continuare i suoi studi in Produzione Cinematografica e in Recitazione. Nel 2004, Knisely ha visitato Haiti e, per la prima volta, si è trovato a contatto con l’estrema povertà. Quest’esperienza l’ha toccato così profondamente che ha deciso di contribuire con il suo lavoro a sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sul problema dell’ineguaglianza sociale. Negli ultimi dieci anni, Knisely ha vissuto a Singapore e ha partecipato a svariate missioni umanitarie. Inoltre, ha diretto e prodotto tre documentari che l’hanno portato in Nepal, ad Haiti, in Sri Lanka e nel Timor Leste (Timor Est).

***

UNLIKELY HEROES (Schweizer Helden)
(Fiction, 2014, Svizzera, 94') di Peter Luisi

Venerdì 20 novembre, ore 21.00
Auditorium San Fedele – Via Hoepli, 3B

Al termine del film, si terrà un dibattito alla presenza del regista Peter Luisi e della professoressa Nicoletta Vallorani, docente di Letteratura inglese e Media Studies presso l'Università degli Studi di Milano.

Sito ufficiale: www.schweizerhelden.ch

Clicca sull'immagine per il trailer del film



IL FILM 
Sabine non ha molta fortuna ultimamente. I suoi figli sono in vacanza, il marito l’ha lasciata e ha problemi sul lavoro. Durante il periodo natalizio, decide di fare la volontaria in un centro per rifugiati e di preparare uno spettacolo da mettere in scena la notte di San Silvestro. Mentre Sabine si concentra nell’insegnare ai rifugiati a recitare, loro hanno altri problemi da affrontare: la permanenza nel paese, l’amore, la famiglia e, naturalmente, la lingua tedesca. Saranno pronti quando il sipario si alzerà? PREMI: Premio del Pubblico - Locarno IFF 2014 / Premio Miglior Film Categoria Fiction - Richmond IFF 2015


IL REGISTA 
Con i suoi lungometraggi Verflixt Verliebt, Love Made Easy, The Sandman, e Boys Are Us, e come co-sceneggiatore di film Vitus di Fredi Murers, Peter Luisi ha raggiunto la fama in campo cinematografico. I film che ha diretto hanno ricevuto numerosi riconoscimenti: il premio dello Zurich Film Festival, nove candidature allo Swiss Film Festival, il premio della giuria e quello del pubblico al Max Ophüls Filmfestival, oltre a venticinque altri premi. Il suo ultimo film Unlikely Heroes è uscito nelle sale svizzere nel novembre del 2014.

***

THE HAND THAT FEEDS
(Documentario, 2014, USA, 84') di Rachel Lears e Robin Blotnick

Sabato 21 novembre, ore 21.00
Auditorium San Fedele – Via Hoepli, 3B

Al termine del film, si terrà un dibattito alla presenza dell'assessore del Comune di Milano Cristina Tajani e del magistrato Francesco Maisto, del comitato scientifico del SOUQ - Centro Studi Sofferenza Urbana.

Sito ufficiale: thehandthatfeedsfilm.com




IL FILM 
Il timido Mahoma Lopez, che lavora in un fast food, convince i suoi colleghi, per lo più immigrati irregolari, a lottare contro le condizioni di sfruttamento in cui lavorano all’interno di una nota catena di ristorazione di New York. L’epica lotta per il potere che ne deriva trasforma un singolo isolato della città in un campo di battaglia nella guerra per gli aumenti salariali in America.


I REGISTI 

Rachel Lears - Birds of Passage (2010), il primo lungometraggio documentario di Rachel Lears è stato finanziato dal programma Fulbright e dall’Istituto Nazionale per la Cinematografia dell’Uruguay. Per due volte è stato in tour per il paese sotto l’egida del Mini ero dell’Educazione e della Cultura, oltre ad essere trasmesso a livello nazionale in tutta l’America Latina. Le sue collaborazioni nel campo della video arte con l’artista Saya Woolfalk sono state mostrate in numerose gallerie e musei in tutto il mondo. Nel 2013 Rachel ha ricevuto una borsa di studio per la produzione cinematografica nell’ambito del Sundance Creative Producing Initiative. Rachel ha anche conseguito un dottorato in Antropologia Culturale all’Università di New York.

Robin Blotkick - Il primo cortometraggio documentario di Blotnick, Chocolate Country (2006), ha ricevuto il Gran Premio della Giuria al Seattle International Film Festival, ha vinto, nella categoria Empowerment, la competizione ViewChange organizzata da LinkTV. Inoltre, è usato tuttora come strumento didattico da educatori e sostenitori di questa causa in tutto il mondo. Il suo debutto nel lungometraggio documentario, Gods and Kings (2012), girato sugli altopiani del Guatemala e che racconta del rapporto tra maschere, magia e i media in quella regione, ha vinto l’Intangible Culture Prize al RAI International Festival of Ethnographic Films in Scozia nel 2013. È stato, inoltre, il film d’apertura a Ethnocineca nel 2014 a Vienna. Da segnalare, infine, che Blotnick nel 2013 ha ricevuto una borsa di studio nell’ambito del Sundance Creative Producing Initiative.

La giuria del Festival - SOUQ Film Festival 2015 jury



Tutti i membri della giuria che decreterà il vincitore della quarta edizione del nostro concorso

Presidente:



Membri della giuria:




I luoghi - Our Locations


Quest'anno il SOUQ Film Festival raddoppia le sue sedi: il chiostro "Nina Vinchi" del Piccolo Teatro Grassi e l'auditorium San Fedele.

Per l'edizione 2015, il programma della manifestazione si dipanerà tra l’ormai consueta sede del chiostro “Nina Vinchi” del Piccolo Teatro Grassi di Milano, il giorno 19 novembre, e l’Auditorium San Fedele, nelle due giornate seguenti: 20 e 21 novembre.


GIOVEDÌ 19 NOVEMBRE

Chiostro “Nina Vinchi”, Piccolo Teatro Grassi di Milano, via Rovello, 2




VENERDÌ 20 NOVEMBRE
SABATO 21 NOVEMBRE

Auditorium San Fedele, Via Hoepli, 3B

I partner - Our Partners

L'edizione 2015 del SOUQ Film Festival è promossa da SOUQ - Centro Studi Sofferenza Urbana della Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani", Piccolo Teatro di Milano e Fondazione Culturale San Fedele, sezione cinema.


SOUQ Film Festival 2015 è realizzato in collaborazione con il Consiglio di Zona 1 del Comune di Milano.



Sono media partner di SOUQ Film Festival 2015 Affari Italiani e Tutto Digitale.






Submission

Whitoutabox